QUATTRO CHIACCIERE CON

LUCA RAMPINI

QUATTRO CHIACCHIERE CON…LUCA RAMPINI

IL FUTURO DI UN CALCIATORE INIZIA DALLA SCUOLA CALCIO

QUAL È LO SCOPO PRIMARIO DI UNA SCUOLA CALCIO?

“Lo scopo primario di una scuola calcio è quello di inserire in un contesto sicuro e completamente ludico tutti i bambini che vogliono avvicinarsi a questo splendido sport.
Le proposte, nelle fasce d’età più piccole, sono multilaterali e specifiche in modo da fornire un bagaglio coordinativo-motorio sempre più ampio a tutti i piccoli atleti tesserati. Gradualmente, si inseriscono attività che costituiscono delle piccole cellule del gioco del calcio stesso per poi, dalla categoria pulcini, entrare maggiormente nel dettaglio”.. 

CHI PUO’ FREQUENTARLA?

“ Il settore dei primi calci e piccoli amici comprende bambini nati dal 2013 al 2016”.

L’INSEGNAMENTO TECNICO E QUELLO EDUCATIVO, VANNO DI PARI PASSO? 

“La parola insegnamento possiede intrinsecamente un aspetto educativo, quindi è chiaro che parte didattica ed educativo-comportamentale viaggino sullo stesso binario”.

COM’E’ STRUTTURATA LA VOSTRA SCUOLA?

“Il settore giovanile del Franciacorta possiede una filiera completa, comprendente tutte le categorie del Settore di Base e di quello Agonistico. Nello specifico, sono divise come segue:
– Attività di base: Piccoli Amici U6 e U7 (bambini nati nel 2016 e nel 2015), Primi Calci U8 e U9 (bambini del 2014 e 2013), Pulcini U10 e U11 (2012-2011), Esordienti U12 e U13 (2010-2009).
– Attività Agonistica: Giovanissimi U14 (2008), Giovanissimi U15 Regionali Élite (2007), Allievi U16 Regionali (2006), Allievi U17 Regionali Élite (2005), Allievi U18 Regionali (2004), Juniores Nazionale U19 (2004-2003). Tutte le squadre del settore agonistico partecipano a campionati regionali, escludendo la Juniores che è iscritta al corrispondente campionato nazionale”.

PARLANDO DI NUMERI?

“L’attività di base conta circa 150 tesserati, mentre in quella agonistica sono oltre 130. In termini di gare per weekend, considerando tutti gli impegni organizzati, si parla di almeno 20 incontri tra sabato e domenica considerando campionati, tornei provinciali e test match con altre realtà regionali”.

IL PRODOTTO FINALE DI UNA SCUOLA CALCIO?

“Il lavoro nel settore giovanile dura un decennio, indicativamente. Per quanto concerne il settore di base, l’obiettivo è riuscire a formare più giocatori possibili per le categorie agonistiche regionali, mantenendo squadre competitive.
Con la speranza che questi ragazzi possano, in futuro, riuscire ad esordire in Prima Squadra con la maglia del Franciacorta”

E’ INIZATO IL PERIODO DEI TORNEI E IL PRIMO AL QUALE AVETE ADERITO E’ STATO QUELLO CHE SI E’ SVOLTO A CESENATICODAL 15 AL 18 APRILE

“Esattamente. Il primo giorno abbiamo fatto tappa a Mirabilandia e la sera abbiamo partecipato alla presentazione del torneo. Dal 16 al 18 aprile si è svolto il torneo vero e proprio”.

QUANTI SONO GIOVANI DEL FRANCIACORTA HANNO PARTECIPATO?

“In totale hanno partecipato 90 atleti del settore di base”.

DI QUALE ETA’?

“Nello specifico: 25 esordienti U13, 24 esordienti U12, 17 pulcini U11, 11 pulcini U10, 8 primi calci U9 e 6 primi calci U8.

CHI LI HA ACCOMPAGNATI?

“Oltre al sottoscritto, erano presenti 21 persone tra istruttori e dirigenti”.

CHE ESPERIENZA È STATA?

“È stata estremamente positiva sotto ogni punto di vista”.

La chiacchierata con Luca Rampini continuerà sul Magazine del Franciacorta in uscita a metà maggio. Nuove avventure attendono i giovani della Scuola Calcio e nuove iniziative coinvolgeranno i tifosi del Club, il Calcio in Franciacorta diventa sempre più importante.

FRANCA CERVENI