Franciacorta - Seregno

La cronaca

Franciacorta – Seregno: La cronaca

C’è tanto rammarico in casa Franciacorta dopo il pareggio ottenuto contro la capolista, Seregno. Gli uomini di Zattarin disputano una prova altisonante, ma vengono fermati prima dal muro difensivo eretto da Franzini e poi dal direttore di gara che nega due rigori ai granata.

Per la sfida il tecnico locale sceglie l’artiglieria pesante, infatti dal primo minuto ci sono Saporetti, Bertazzoli, Pagano con Bithiene spostato sulla linea dei centrocampisti insieme a Giorgino e Sow e Firetto. Mentre il trio difensivo è composto da Fiorentino, Lelj e Bagatini che prende il posto di Piccinni. Tra i pali c’è la conferma di Pilotti.

Si capisce fin da subito che il Franciacorta vuole domare la capolista, e non sono passati nemmeno 30 secondi, quando Colantonio sbaglia il rilancio sul quale si avventa Sow che ci prova di prima intenzione, ma la palla termine a lato. Risposta immediata del Seregno con Mihaljevic che, servito da Alessandro, prova a sorprendere Pilotti che risponde presente, sulla ribattuta ci prova ancora il giocatore di origine croata, ma spara alle stelle. Padroni di casa che continuano nel monologo del gioco e costringono gli uomini di Franzini nella propria metà campo. L’occasione più grande della prima frazione capita sui piedi di Bertazzoli che, dopo un’ottima azione personale, ci prova con un sinistro che fa la barba al palo. Prima del duplice fischio, ecco il primo episodio dubbio: cross di Bithiene sul quale Borghese devia con un braccio ma per il direttore di gara non ci sono gli estremi per il rigore.

Nella ripresa gli ospiti ci provano subito con Ferrari su servizio di Alessandro, ma il colpo di testa del centrale difensivo termina alto. Da qui in avanti la partita la fa il Franciacorta che prova a scardinare il muro difensivo ospite ma deve fare i conti con la sfortuna. La conclusione di Pagano viene murata dall’intervento provvidenziale di Tomas, poi il palo interno nega la gioia del gol a Saporetti. Si arriva così a cinque minuti dal termine, quando Zoia atterra Fanti, ma anche stavolta, secondo il direttore di gara, è tutto incredibilmente regolare. Dopo due minuti di recupero l’arbitro chiude le ostilità.

Il tabellino


FRANCIACORTA: Pilotti, Fiorentino, Firetto (1’ st Fanti), Giorgino, Bagatini, Lelj, Pagano, Sow, Bertazzoli, Saporetti, Bitihene. A disposizione: Filigheddu, Facelli, Marazzi, Mozzanica, Muhic, Ndiaye, Zambelli, Scaglia. Allenatore: Zattarin.


SEREGNO: Contaltonio, Zoia, Tomas, Tentoni, Alessandro, Da Silva, Poletti (42’ st Aga), Mihaljevic (38’ st Piccinocchi), Invernizzi (29’ st Jimenez), Ferrari, Borghese. A disposizione: Lupu, Boainti, Ricciardo, Labas, Zanon, Lazzaroni. Allenatore: Franzini.


Arbitro: Borriello di Arezzo.
Note: Ammoniti: Firetto, Sow, Saporetti, Piccinocchi. Recupero: 0’ – 2’. Partita disputata a porte chiuse.